Ashes to Ashes.

La mia generazione fu sommersa da un delirio di voli spaziali, giornaletti, cinema e rock ‘n’ roll. Furono anni di conti alla rovescia, di rampe di lancio viste in pallidi filmati in bianco e nero alla tv. Di ascese celesti e fragori infernali che sarebbero diventati la colonna sonora della mia infanzia.
[ igort – my generation ]

♪♫♪  David Bowie – Ashes to Ashes

Annunci
Pubblicato in books, youtube | Lascia un commento

Are(A)zione.

Come si fa a interessare i giovani al passato, il problema è questo. Li guardi. E indica tutti gli studenti che sono nella caffetteria insieme a noi. Guardi come sono indaffarati davanti ai loro telefonini. Quella è la nostra più grande concorrenza. Durante le visite guidate, la metà di loro sta aggiornando la propria pagina Facebook, manda sms agli amic, twitta e così via. Alcuni mettono su You Tube tutta la visita guidata, ma sembra che per loro non sia un’esperienza diretta. E pensare a tutto quello che ha fatto la Stasi per spiarci. Nemmeno loro avrebbero potuto sognare un mondo in cui i cittadini trasportano spontaneamente dispositivi di localizzazione, si auto sorvegliano e scrivono resoconti su di sè mattino, pomeriggio e sera.
[ adam johnson – la fortuna ti sorride: George Orwell era un mio amico ]

♪♫♪  Area – Are(A)zione

Pubblicato in books, youtube | Lascia un commento

THE VILLAGE.

novembre 29th, 2013

C’era una volta il blog. Ora ci sono i social networks, che a ben vedere hanno ben poco di social. Dopo quattro anni di facebook mi sento di affermare che era molto più sociale il blog. In fondo molti dei contatti facebookiani da lì derivano. Però, forse sarò e mi prnederò da passatista, nel blog secondo me c’era più coinvolgimento, in facebook trovo prevalga molto spesso (quasi sempre?) una certa mania di protagonismo. Bah vedremo, per ora -beccatevi- questo estratto (ovviamente a carattere musicale) da un libro che sto leggendo in questi giorni….
Si avvicinò ai dischi. Era appena tornato da scuola. Aprile, la siepe odorava di miele. La tessta tirolese di David Bowie sulla copertina di Hunky Dory, ricordo antichissimo. Treasure dei Cocteau Twins. La luce strana dei fiori di Power, Corruption and Lies. Dal suo posto, dopo Lorca, mancava l’unico album del Boss che Ester aveva ammesso nella raccolta, Mi raccomando, Nick, gli diceva, di Springsteen solo Nebraska. Le tre maschere rosse sfuocate di Pornography – era stato lui a scoprire i Cure e farli conoscere ad Albe. Ora Albe possedeva tutta la discografia, mentre Ester si era sentita da The Head on the Door, tanto che aveva dato via il disco. The Top… In quella stessa camera ascoltavano e ballavano Bananafishbones – put a piece of metal in your head you said, make you dead make you hippa hippa hippa hip-oh! Nicola – sua madre – è successa una cosa. Il quarantacinque giri di Atmosphere – quando chiedeva a Ester di metterlo su, lei gli ripeteva che aveva dei gusti musicali insani per un ragazzino. Lui ascoltava le campane tubolari che aprivano il pezzo dando un’idea di sospensione artica delle emozioni, diceva Ester, accompagnandosi con un gesto discendente della mano Sfilò Pink Moon. Originale del ’72, con il bollino del prezzo in sterline, Ester l’aveva comprato a Londra insieme alla lampada e all’anello degli anni Trenta con il diamantino. Si vedeva a occhio nudo il graffio che faceva saltare la puntina in Horn. Lo mise sul piatto e si andò a stendere sopra le coperte.
[ alessio torino – urbino, nebraska ]

♪♫♪ New order – The Village

Tags: books, music is my hot hot sex, web, youtube
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

SOLITAIRE.

agosto 5th, 2013

Ascoltato alla radio un disco di tanti anni fa, erano canzoni della mia giovinezza. Per qualche istante ho provato i turbamenti di quel ragazzo inquieto e solitario che io fui, mezzo secolo fa; quindi mi ha ripreso l’affaticamento del tempo, di questi anni che scorrono via come un fiume in prossimità delle cascate.
[ francesco permunian, camminando nell’aria della sera ]

♪♫♪ America – Amber Cascades

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

THOSE FIRST IMPRESSIONS.

luglio 29th, 2013

Permettetemi una confessione – e lo confesso principalmente perchè potrebbe risparmiarmi dei problemi in futuro se mai avremo la (colpo di tosse) fortuna di incontrarci: tendo a giudicare le persone in base alla prima impressione. E spesso ciò che vedo non mi piace.
[ j.m. tohline, la ragazza che fermò il tempo ]

♪♫♪ The Asssociates – Those First Impressions

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

DEAR GOD.

giugno 1st, 2013

Stamattina stavo uscendo dalla locale biblioteca quando vedo a pochi metri dalla mia auto parcheggiata tre giovinotti con tanto di borsello. Per esperienza non ho nessun dubbio a qualificarli come TdG (= devo proprio dirvi chi erano o l’avete capito dall’acronimo?). Pur avvicinandomi a testa bassa chiavi in mani sapevo a cosa sarei andato incontro. E che difficilmente, essendo una buon’anima, avrei risposto in malomodo. Insomma, mi son preso il volantino. L’intenzione del giovine che me lo stava porgendo era quella di intavolare una discussione, me la sono cavata adducendo, in verità, che mi stavo recando al lavoro. E’ riuscito però a chiedermi, la prima pagina dell’opuscolo recitava ‘Dio è crudele?’, dove fosse secondo me l’essere superiore di fronte a tutte queste disgrazie mondiali. C’è mancato poco che gli rispondessi: forse in bagno?

♪♫♪ Sarah McLachlan – Dear God

Tags: life, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

PEOPLE GOTTA MOVE.

maggio 7th, 2013

Gente che lavora al banco nei negozi e ti fa aspettare per rispondere al telefono, privilegiando la clientela assente rispetto a quella presente, che si è fatta il viaggio, si è alzata dal letto, è arrivata in carne e ossa. Gente che arriva al banco e lascia in attesa il commesso continuando a parlare al cellulare. Gente che guarda in tv la cerimonia degli Oscar, ma che non va al cinema. Gente che canta in playback. Gente che fa il karaoke. Gente che adotta il nome di personaggi celebri. Gente che commenta in modo anonimo sui blog degli amici. Gente che alle feste si guarda intorno mentre sta parlando con te, in cerca di un’opportunità migliore.
[ jonathan lethem, l’estasi dell’influenza ]

Tags: books
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

PROGRAM FOR LIGHT.

marzo 22nd, 2013

L’obsolescenza pianificata o obsolescenza programmata nel design industriale è una politica volta a definire il ciclo vitale (la durata) di un prodotto. In tal modo in fase di progettazione viene deliberatamente definita una vita utile limitata di un prodotto, che quindi diventerà obsoleto o non funzionante dopo un certo periodo.
Ne parlavano ieri praticamente in tutti i tiggì e, a sentire i vari servizi, la vita media (programmata) si aggira sui quattro cinque anni. Il mio frigorifero funziona da quindici anni, il mio televisore quest’anno festeggerà ventanni di onorato servizio, il mio computer casalingo regge da dodici anni, l’aspirapolvere mi ha lasciato all’alba del suo tredicesimo anno lavorativo.

♪♫♪ Kraftwerk – Home Computer

Tags: apartment life, computer world, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

MARVELLOUS.

febbraio 20th, 2013

Devo ammettere che tra le cose che poco per volta hanno logorato il nostro rapporto c’è anche l’arredamento in stile Marvel e DC Comics voluto da Matteo, con le sedie e le poltrone e i divani fatti come La Cosa dei Fantastici Quattro e i tavoli a foggia di scudo di Capitan America e la cucina isola dello stesso verde di Huk con il frigorifero che riprende le fattezze di Iron Man e il forno che quando lo accendi proietta sul soffitto la Torcia Umana e la doccia a idromassaggio identica alla cabina telefonica di Superman e gli specchi sagomati sulla silhouette di Silver Surfer e i tappeti che riproducono la pianta di Gotham City e il corridoio con le statue degli X-Men e le tende che non riparano dal sole perchè ispirate alle ragnatele dell’Uomo Ragno.
[ giuseppe culicchia, venere in metrò ]

Tags: books, comics
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

GLAD TO BE UNHAPPY.

febbraio 13th, 2013

Ci censuriamo continuamente per paura di deludere, offendere, restare soli. Non difendiamo i nostri pensieri e li svendiamo per poco o niente, barattandoli con la dose minima di quieto vivere che ci lascia in quella tollerabile infelicità che non capiamo nemmeno di cosa sia fatta, esattamente. Siamo piuttosto ignoranti in materia d’infelicità, soprattutto della nostra.
[ diego de silva, mancarsi ]

Tags: books
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

DIARY.

gennaio 28th, 2013

Non è un rivista; è un database”, disse. Ciascuna di queste persone avrà una propria home page – la chiamiamo PersonalSpace® – dedicata esclusivamente alla propria vita, interiore ed esteriore. La mia conoscenza di internet era limitata a qualche esitante giretto sul computer di Oscar in ufficio, ma decisi di fingere di capire. “E che aspetto avranno questi…PersonalSpace?” chiesi. Ciascuno sarebbe stato diverso dagli altri, mi spiegò, per rispecchiare la vita della singola persona, ma sulla base di certe categorie standard: Foto del soggetto e della sua famiglia. Ricordi d’infanzia. Sogni. Pagine di diario – a tutti veniva richiesto di tenere un diario settimanale, e venivano incoraggiati gli aggiornamenti quotidiani. Progetti futuri/Fantasie. Rimpianti/Occasioni perse. E la gente poteva anche aggiunger categorie proprie: Cose che mi fanno arrabbiare. Opinioni politiche. Hobby.
[ jennifer egan, guardami ]


P.s: Jennifer Egan pubblicò questo romanzo nel 2001. Vi ricorda qualcosa?

Tags: books
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

FURYO.

gennaio 18th, 2013

Non c’è due senza tre. Dopo i compleanni di David Bowie (l’otto di gennaio) e Ryuichi Sakamoto (il diciassette), oggi ne ricorre un terzo. E’ uno degli attori del film di cui il trailer qui sotto ed il cui regista, Nagisa Oshima, è scomparso (polmonite a ottantanni) il quindici di questo mese. Sta a voi (cercare di) indovinare il suo nome, l’aiutino è che è nipponico (quindi escludete pure Tom Conti) e da attore è poi divenuto affermato e noto regista.
Ma senza l’aiuto di wipikedia, mi raccomando.

Tags: movies, youtube, zodiac
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

CRISIS? WHAT CRISIS?

gennaio 14th, 2013

Sabato sera ero intenzionato ad uscire per cena per festeggiare il mio compleanno. Non ho prenotato perchè insomma, dicono che c’è la crisi, la gente non esce, la gente non spende. Sì ok c’è qualcuno che ha detto che i ristoranti sono sempre pieni, e alla fine di questo post ha pure ragione. Dicevo, bramavo una tagliata al sangue tanto per cambiar menù. Parto, arrivo ed il ristorante è chiuso per ferie. Poco male, riparto e mi dirigo verso altri lidi. I lidi dopo un’ora saranno quattro in totale ma in nessuno di essi troverò un tavolo per due. Mi sembrava di essere come quella nota coppia che qualche anno fa girò in lungo ed in largo per trovare un riparo. Giuseppe e Maria, vi dicono n

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

MONEY FOR NOTHING.

agosto 20th, 2012

E’ perchè anche loro guardano la tivù.

Guardano la tivù e vedono come viviamo qui in Occidente. Vedono ragazzi della loro età alla guida di auto sportive. Vedono adolescenti come loro che, invece di vivere in monacale astinenza finchè qualcuno non combina per loro un matrimonio, escono con mille ragazze e ragazzi diversi. Li vedono a letto, li vedono riunirsi in locali rumorosi, con una bottiglia di birra in mano, che si divertono e godono del privilegio di potersi ubriacare, se ne hanno voglia. Li vedono urlare frasi di insulto o di incoraggiamento alle partite di calcio, salire e scendere dagli aerei, spostarsi ovunque senza restrizioni di sorta, perennemente in vacanza, sdraiati al sole. Ma soprattutto li vedono fare acquisti: comprare vestiti e Playstation, iPod, videofonini, laptop, orologi, macchine fotografiche digitali, scarpe, berretti da baseball. Spendere soldi in quantità illimitata, in bar e ristoranti, hotel e cinema. Questi figli dell’Occidente spendono in continuaizone. Sono sempre in movimento, sono felici e pieni di soldi.

Quelli che escono in strada sono quelli che hanno un televisore. Hanno visto come viviamo e vogliono vivere come noi.
[ paul torday, pesca al salmone nello yemen ]

♪♫♪ Dire Straits – Money for nothing

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

SULLA SPIAGGIA, OGNI RAGAZZO, OGNI RAGAZZA…

giugno 29th, 2012

VARIOUS ARTISTS: Sulla Spiaggia, Ogni Ragazzo, Ogni Ragazza…
LP – June 1982 (Crepuscule/Base Records)
2:35 PAUL HAIG – Running Away
2:24 ANTENA – The Boy From Ipanema
4:30 THICK PIGEON – Subway
3:30 MARINE – Same Beat
4:35 TUXEDOMOON – Ninotchka
3:38 THE NAMES – Calcutta
3:25 ISOLATION WARD – Lamina Christus
2:35 THE FRENCH IMPRESSIONISTS – Pick Up The Rhythm
4:42 IKE YARD – Night After Night
7:47 SOFT VERDICT – At Home (Edit)
[ Italian singles compilation 1981-82 ]

♪♫♪ The Names – Calcutta

Tags: alta fedelta, music is my hot hot sex, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

HAPPY CYCLING.

giugno 25th, 2012

e frrrrr sulla pista di sabbia con i bordi ben pressati, il pollice che scattava sotto l’indice, un tocco leggero e preciso, in testa Anquetil inseguito da Massignan, lo scalatore, da Baldini, la locomotiva di Forlì, e dalla fuoriclasse Alfonsina Strada. Caterina si era inventata una biglia apposta per lei, di vetro invece che di plastica, non regolamentare e forse nemmeno funzionale, ma era quello il gioco.
[ laura bosio, le notti sembravano di luna ]

♪♫♪ Boards of Canada – Happy Cycling

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

WORDS AND MUSIC.

giugno 16th, 2012

I was in love, and I knew he loved me because he made me a tape. I played it in my bedroom, I lived in my bedroom, all of us did reading Smash Hits and Record Mirror, Paul Morley and the NME, Dave McCulloch and Sounds, Modern Eon and Modern English, Mute, Why, Zoo, Factory, cutting them up, sucking them in, managing the story on our own.
Over the border, I’m growing older, heaven only knows what’s on it’s way…

♪♫♪ Saint Etienne – Over the border 

Tags: parole parole parole, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

BEATLES AND THE STONES.

giugno 7th, 2012

Èmil, mio fratello, a volte torna a casa, anche se adesso non porta i suoi Beatles nè i suoi Stones, ma musica più moderna e un po’ moscia, Arctic Monkeys o Belle & Sebastian. Gruppi che non sono male, anche se immagino che siano più adatti quando sei circondato da cose che ti piacciono, quando hai soldi, progetti, e roba simile. Invece quando ti sembra di vivere in una società di merda, quando sei distrutto e vuoi rompere qualcosa, allora a me quei tizi non hanno molto da dire, anche se certi testi sono passabili, ma è la musica, sai?, è una musica che si accontenta di un soggiorno chiuso a chiave dove non arrivino mai i frantumi di fuori, la furia dell’elettricità, ma soltanto suoni addomesticati, pensati per lo spazio che lasciano nelle tue orecchie gli auricolari dell’iPod.
[belén gopegui, voglio essere punk]

♪♫♪ House of Love – Beatles and the Stones 

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

CRIES AND WHISPERS.

maggio 17th, 2012

Domenica scorsa, causa pioggia battente, mi sono recato il mattino in un centro commerciale qui vicino (rima). Passeggiando, poco prima dell’orario dell’aperitivo, sono entrato in un negozio (Pull & Bear) a visionare alcune T-Shirts. Ne ho visto alcune di carine, peccato che nell’odierna XL faccia fatica a starci dentro e non perchè sia aumentato il mio peso corporeo. Mentre stavo varcando l’ingresso, venivo accolto da una melodia conosciuta. Era Cries and whispers, b-side dell’ep Everyghings gone green dei New order, anno di grazia 1981. Ho appena fatto una ricerca che mi ha portato alla cover della mancuniana LoneLady, di cui qui sotto (però non mi pare fosse questa, boh vabbè machissenefrega in fondo?).

♪♫♪ LoneLady – Cries and whispers

Tags: music is my hot hot sex, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

HEROES.

aprile 6th, 2012

We can be heroes, just for one day. Apprendo or ora che pare che qualcuno che si è dimesso sia stato definito eroe. La parola eroe pare ormai, anzi forse a dire il vero da molto, non rispecchi più il suo vero significato. Qualche settimana fa mi è capitato di sentire la Bignardi dare dell’eroe al fondatore di SlowFood. Sarà ma per me, cresciuto coi soldatini e carriarmati e sottomarini dell’Atlantic, l’eroe è principalmente quello che dà la vita per la sua patria.

Tags: i remember that, life
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

GIOCO DI SOCIETA’.

marzo 30th, 2012

Stamattina stavo guardando alcune foto nel profilo di Davide Golin, per vedere che faccia ha, perchè pur avendo letto il suo libro l’estate scorsa, i suoi connotati mica li conoscevo. Mentre lo faccio, girando lo sguardo sulla statale, scorgo sul marciapiedi uno che cammina dalle sembianze molto simili alle foto che sto scrutando. Toh, sembra proprio lui ma è impossibile, che ci potrebbe fare da queste parti? Nel giro di un quarto d’ora si apre la porta del negozio ed entra. Sì, entra proprio Davide Golin! Carramba che sorpresa (…)

Tags: alta fedelta, coincidence vs fate
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

MONEY FOR NOTHING.

agosto 20th, 2012

E’ perchè anche loro guardano la tivù.

Guardano la tivù e vedono come viviamo qui in Occidente. Vedono ragazzi della loro età alla guida di auto sportive. Vedono adolescenti come loro che, invece di vivere in monacale astinenza finchè qualcuno non combina per loro un matrimonio, escono con mille ragazze e ragazzi diversi. Li vedono a letto, li vedono riunirsi in locali rumorosi, con una bottiglia di birra in mano, che si divertono e godono del privilegio di potersi ubriacare, se ne hanno voglia. Li vedono urlare frasi di insulto o di incoraggiamento alle partite di calcio, salire e scendere dagli aerei, spostarsi ovunque senza restrizioni di sorta, perennemente in vacanza, sdraiati al sole. Ma soprattutto li vedono fare acquisti: comprare vestiti e Playstation, iPod, videofonini, laptop, orologi, macchine fotografiche digitali, scarpe, berretti da baseball. Spendere soldi in quantità illimitata, in bar e ristoranti, hotel e cinema. Questi figli dell’Occidente spendono in continuaizone. Sono sempre in movimento, sono felici e pieni di soldi.

Quelli che escono in strada sono quelli che hanno un televisore. Hanno visto come viviamo e vogliono vivere come noi.
[ paul torday, pesca al salmone nello yemen ]

♪♫♪ Dire Straits – Money for nothing

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

SULLA SPIAGGIA, OGNI RAGAZZO, OGNI RAGAZZA…

giugno 29th, 2012

VARIOUS ARTISTS: Sulla Spiaggia, Ogni Ragazzo, Ogni Ragazza…
LP – June 1982 (Crepuscule/Base Records)
2:35 PAUL HAIG – Running Away
2:24 ANTENA – The Boy From Ipanema
4:30 THICK PIGEON – Subway
3:30 MARINE – Same Beat
4:35 TUXEDOMOON – Ninotchka
3:38 THE NAMES – Calcutta
3:25 ISOLATION WARD – Lamina Christus
2:35 THE FRENCH IMPRESSIONISTS – Pick Up The Rhythm
4:42 IKE YARD – Night After Night
7:47 SOFT VERDICT – At Home (Edit)
[ Italian singles compilation 1981-82 ]

♪♫♪ The Names – Calcutta

Tags: alta fedelta, music is my hot hot sex, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

HAPPY CYCLING.

giugno 25th, 2012

e frrrrr sulla pista di sabbia con i bordi ben pressati, il pollice che scattava sotto l’indice, un tocco leggero e preciso, in testa Anquetil inseguito da Massignan, lo scalatore, da Baldini, la locomotiva di Forlì, e dalla fuoriclasse Alfonsina Strada. Caterina si era inventata una biglia apposta per lei, di vetro invece che di plastica, non regolamentare e forse nemmeno funzionale, ma era quello il gioco.
[ laura bosio, le notti sembravano di luna ]

♪♫♪ Boards of Canada – Happy Cycling

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

WORDS AND MUSIC.

giugno 16th, 2012

I was in love, and I knew he loved me because he made me a tape. I played it in my bedroom, I lived in my bedroom, all of us did reading Smash Hits and Record Mirror, Paul Morley and the NME, Dave McCulloch and Sounds, Modern Eon and Modern English, Mute, Why, Zoo, Factory, cutting them up, sucking them in, managing the story on our own.
Over the border, I’m growing older, heaven only knows what’s on it’s way…

♪♫♪ Saint Etienne – Over the border 

Tags: parole parole parole, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

BEATLES AND THE STONES.

giugno 7th, 2012

Èmil, mio fratello, a volte torna a casa, anche se adesso non porta i suoi Beatles nè i suoi Stones, ma musica più moderna e un po’ moscia, Arctic Monkeys o Belle & Sebastian. Gruppi che non sono male, anche se immagino che siano più adatti quando sei circondato da cose che ti piacciono, quando hai soldi, progetti, e roba simile. Invece quando ti sembra di vivere in una società di merda, quando sei distrutto e vuoi rompere qualcosa, allora a me quei tizi non hanno molto da dire, anche se certi testi sono passabili, ma è la musica, sai?, è una musica che si accontenta di un soggiorno chiuso a chiave dove non arrivino mai i frantumi di fuori, la furia dell’elettricità, ma soltanto suoni addomesticati, pensati per lo spazio che lasciano nelle tue orecchie gli auricolari dell’iPod.
[belén gopegui, voglio essere punk]

♪♫♪ House of Love – Beatles and the Stones 

Tags: books, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

CRIES AND WHISPERS.

maggio 17th, 2012

Domenica scorsa, causa pioggia battente, mi sono recato il mattino in un centro commerciale qui vicino (rima). Passeggiando, poco prima dell’orario dell’aperitivo, sono entrato in un negozio (Pull & Bear) a visionare alcune T-Shirts. Ne ho visto alcune di carine, peccato che nell’odierna XL faccia fatica a starci dentro e non perchè sia aumentato il mio peso corporeo. Mentre stavo varcando l’ingresso, venivo accolto da una melodia conosciuta. Era Cries and whispers, b-side dell’ep Everyghings gone green dei New order, anno di grazia 1981. Ho appena fatto una ricerca che mi ha portato alla cover della mancuniana LoneLady, di cui qui sotto (però non mi pare fosse questa, boh vabbè machissenefrega in fondo?).

♪♫♪ LoneLady – Cries and whispers

Tags: music is my hot hot sex, youtube
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

HEROES.

aprile 6th, 2012

We can be heroes, just for one day. Apprendo or ora che pare che qualcuno che si è dimesso sia stato definito eroe. La parola eroe pare ormai, anzi forse a dire il vero da molto, non rispecchi più il suo vero significato. Qualche settimana fa mi è capitato di sentire la Bignardi dare dell’eroe al fondatore di SlowFood. Sarà ma per me, cresciuto coi soldatini e carriarmati e sottomarini dell’Atlantic, l’eroe è principalmente quello che dà la vita per la sua patria.

Tags: i remember that, life
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

GIOCO DI SOCIETA’.

marzo 30th, 2012

Stamattina stavo guardando alcune foto nel profilo di Davide Golin, per vedere che faccia ha, perchè pur avendo letto il suo libro l’estate scorsa, i suoi connotati mica li conoscevo. Mentre lo faccio, girando lo sguardo sulla statale, scorgo sul marciapiedi uno che cammina dalle sembianze molto simili alle foto che sto scrutando. Toh, sembra proprio lui ma è impossibile, che ci potrebbe fare da queste parti? Nel giro di un quarto d’ora si apre la porta del negozio ed entra. Sì, entra proprio Davide Golin! Carramba che sorpresa (…)

Tags: alta fedelta, coincidence vs fate
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

NOBODY’S DIARY.

marzo 14th, 2012

Fra un paio di settimane il popolo di feisbuk sarà giocoforza costretto ad ottenere il fatidico diario come profilo. A leggere il numero di contrari a ciò più che fatidico, famigerato diario. Di norma un diario dovrebbe essere segretamente tenuto nascosto in un cassetto o sotto il letto, quì sarà res publica. Quindi partendo da questo presupposto non mi convince molto ‘sto diario, anzi per nulla. Indi per cui sono arrivato ad una conclusione personale. Io, quotidianamente, seguo le evoluzioni degli iscritti al social network tramite la bacheca generale dove scorrono le notizie postate e/ quant’altro e che il mio profilo sia visibile in modalità diario mi cambierà molto poco la vita feisbukiana. Anzi, essendo un blogger di (abbastanza) vecchia data, mi farà piacere saper di poter inserire una foto là in alto a mo’ di banner.

Tags: web
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

T-CONNECTION.

marzo 9th, 2012

Che ci sia una connessione tra il fatto che ho appena commentato in uno status -aiffon- ed il fatto che ho appena ricevuto una telefonata (automatica) da 3 che ha scelto la mia partita iva come destinataria del nuovo modello di iPhone? Beh, di certo c’è sicuramente una connessione. Almeno telefonica.

Tags: coincidence vs fate
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

A VICTIM OF STARS.

febbraio 23rd, 2012

A Victim Of Stars 1982-2012 brings together the last 30 years of David Sylvian’s solo career, encompassing material released with Virgin Records, along with more recent work released on his own label Samadhisound, including a new recording ‘Where’s Your Gravity?’ which is exclusive to this compilation.
David Sylvian (born David Alan Batt, 23 February 1958)

Tags: alta fedelta, music, songs that made me cry
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

febbraio 15th, 2012

Tra me, poco meno che cinquantenne, e te, giovane di ultimissima generazione. Se ritorno con la mente alla mia adolescenza, mi rivedo davanti ad una vetrina di libreria, ad un’edicola, all’interno di sale cinematografiche e di negozi di musica. Due, in quegli anni, erano i principali negozi di musica nella mia città; entrambi si contraddistinguevano per la normale scelta di titoli che io ricercavo (ndr.: solitamente se il disco che richiedevi non appariva nei loro cataloghi il disco non esisteva) e per la (quasi uguale a zero) simpatia dei gestori. Ciò nonostante, trascorrevo interi pomeriggi a contatto, anzi non molto a contatto più a vedere perchè all’epoca era quasi proibito toccare i dischi chè venivi redarguito ad occhiate se non a parole, con quegli oscuri oggetti del desiderio. Anzi, vi dirò di più, il giorno più tragico della settimana era il lunedì pomeriggio, normalmente di riposo dell’attività. La situazione attuale che constato qui nel mio negozio ma non solo, il discorso è valido pure per le librerie, è la quasi assoluta mancanza di giovani a curiosare all’interno e spulciare tra gli scaffali. La cosa che poi più mi rattrista è apprendere che il giovane medio passa il pomeriggio a selezionare videos di youtube senza un riferimento preciso, tremendamente capace di passare da un Castellina-Pasi ad un Deep Purple via un Marshall Jefferson davanti ad un piatto di tagliatelle di nonna Pina. Insomma, una gran confusione musicale che viene poi riversata senza soluzione di continuità in un lettore mp3 o in un iPod. Inconcepibile, non il download ma il minestrone scaricato! Imbarazzante, la selezione che ci si ritrova a scorrere nel lettore, per uno come me cresciuto con il pallino delle, impegnative ma divertenti e soddisfacenti, compilations a tema.

Tags: alta fedelta, i remember that, music is my hot hot sex
Posted in Logan Time mkII | 2 Comments »

DEAD MAN WALKING.

febbraio 14th, 2012

Poco fa, un automobilista in fulminea retromarcia nel parcheggio, e non facendo uso dello specchietto retrovisore, stava investendo un pedone che era appena uscito dall’ecdicola qui accanto con la sua copia del quotidiano locale. Lo stava facendo a bordo di un modello di auto (Volvo 740) che, se la memoria non m’inganna, negli anni ottanta era stata da più persone definita e battezzata cassa da morto. Quando il caso vuole la combinazione.

Tags: coincidence vs fate, life
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

IL CIELO IN UNA STANZA.

febbraio 11th, 2012

Che poi in realtà si tratta di gelo. E non soltanto in una stanza, ma in cucina, in soggiorno, due camere e bagno. Passata la notte a sedici gradi interni e, sinceramente, pensavo peggio. Tutto ciò perchè ieri sera è andata in blocco la caldaia. Forse, abitando al terzo ed ultimo piano, una folata di blizzard si è intrufolata nella canna fumaria e spento la fiamma pilota. L’ho fatta ripartire ma non scatta la scintilla che avvia il riscaldamento. Ora sono in attesa del tecnico a tariffa festiva, perchè ovviamente, se un imprevisto si deve presentare, lo fa alle porte del fine settimana.

Tags: apartment life
Posted in Logan Time mkII | 1 Comment »

GROUNDHOG DAY.

febbraio 2nd, 2012

Nell’universo di Paperopoli dei fumetti Disney, il Manuale delle Giovani Marmotte è un libro in formato tascabile in dotazione a tutti i membri del corpo delle Giovani Marmotte. Rappresenta l’ideale di un’enciclopedia completa e disponibile in tutte le situazioni. Il Manuale contiene una quantità immensa di sapere: vi figurano istruzioni per costruire ponti e barche o per sopravvivere in condizioni avverse accanto a notizie sulla storia delle civiltà del mondo, con dizionari ragionati di tutte le lingue moderne e antiche; né mancano carte geografiche dettagliate di ogni regione della terra e un indice di facile consultazione.

Manuale delle Giovani Marmotte

Tags: comics, wikipedia
Posted in Logan Time mkII | 4 Comments »

THIS NOTE’S FOR YOU.

febbraio 2nd, 2012

Una sera di qualche settimana fa, un cliente del bar dove mi fermo talvolta per lo spritz stava parlando dei suoi gusti musicali (neil young, la musica acustica, il fingerpicking, il rock e lou reed) e asserendo che i R.e.m. sono di nazionalità australiana. La barista chiede conferma a me, lui non conosce la mia professione, io rispondo che sono americani, il cliente rimane dubbioso anche quando lei gli dice che si può fidare di quel che dico. Qualche giorno dopo mi capita in negozio ed allora capisce tutto. Prende un paio di cd e mi parla dei suoi gusti musicali (neil young, la musica acustica, il fingerpicking, il rock e lou reed). Due sere fa lo ritrovo al bar che discute con un altro cliente dei Led Zeppelin, mi saluta, mi chiede un paio di pareri a riguardo e (mi parla dei suoi gusti musicali). Vabbè che repetita juvant ma…s-ciòdate!

Tags: alta fedelta
Posted in Logan Time mkII | No Comments »

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Stranger in a Strange Land.

Uscivo un po’ prima di mezzogiorno, incamminandomi verso un punto che conoscevo, di dove si dominava l’immensa pianura di Vicenza. Certamente davanti a quella pianura italiana, popolata d’alberi, di sole e di sorrisi, ho afferrato meglio che altrove l’odore di morte e di inumanità che mi perseguitava da un mese .
[ albert camus, il rovescio e il diritto, la morte nell’anima, 1935/36. ]

♪♫♪  u2, stranger in a strange land

Pubblicato in books, youtube | Lascia un commento

This is how it feels.

Nessuno può mai essere influenzato in senso contrario al proprio carattere, e non c’è niente di più indelicato di rinfacciare al prossimo i lavori fatti. Io ti aiuto perchè mi piaci: quando non mi piaci più ti abbandono.
[ madame de stael, delphine. ]

♪♫♪  inspiral carpets, this is how it feels

Pubblicato in books, youtube | Lascia un commento

The Landscape is changing.

Mi sono wordpressizzato e sto riorganizzando un blog, anzi IL mio blog quello vecchio nato nel 2004, non so se riuscirò a reinserirci i vecchi posts ma lo spero, -per intanto- grazie all’internet wayback machine (chè nell’internètte nulla si cancella) sono almeno riuscito a recuperare i testi dei miei posts del 2012 e 2013 che ho perso grazie alla bella esperienza con la piattaforma logga.me sparita un giorno improvvisamente e senza manco avvertire (fino al 2011 li avevo cmq salvati).

p.s.: dopo vari tentativi falliti di caricare qui in WP il blog e tutti i suoi posts, ho deciso di mantenere -vivo- l’iobloggo.com dove l’avevo trasportato dopo la morte di splinder, nella colonna qui a dx ho inserito il link.

Pubblicato in web | Lascia un commento